Beni comuni

Normative e procedure comunali
variate e introdotte a seguito dei processi partecipativi

regolamento beni comuni

Il nuovo Regolamento comunale per la partecipazione nel governo e nella cura dei beni comuni, realizzato nell’ambito del progetto Ferrara mia è stato approvato lunedì 20 marzo 2017 dal Consiglio Comunale (vedi il verbale). Tre gli ambiti di azione individuati dal Regolamento: la promozione di una costante attività su campo di ascolto, analisi e ricognizione, coerentemente con il principio guida individuato dalla Carta dei Beni Comuni; l’identificazione delle procedure e degli strumenti amministrativi per supportare le iniziative promosse dai cittadini singoli o da gruppi, differenziati in funzione del grado di complessità dell’azione proposta (attività spontanee, comunicazione, sottoscrizione di un Patto); e l’incentivazione del libero scambio e della condivisione di saperi, idee e relazioni attraverso un sistema pubblico di informazione e di comunicazione. E’ prevista una fase di sperimentazione del Regolamento a tal proposito sono state redatte anche le Linee guida operative per i primi due anni di sperimentazione (2017-2019).

box-carta-dei-beni-comuni

La Carta dei beni comuni è un manifesto di principi e azioni civiche condiviso da alcune comunità di pratiche locali attive per la difesa e la valorizzazione dei beni comuni della nostra città.
La Carta, simbolicamente sottoscritta da circa trenta gruppi di cittadini durante l’ultimo incontro del percorso Ferrara mia, persone e luoghi non comuni, è il documento di base per l’elaborazione del Regolamento comunale dei beni comuni, ne permetterà la sua valutazione e il suo aggiornamento nel tempo.

far-filo-box-copia

Nell’ambito del Percorso Partecipativo Ferrara mia, persone e luoghi non comuni è stato elaborato l’articolo Far-filò – art. 9/BIS Occupazioni senza concessione, presente nel nuovo Regolamento di occupazione del suolo pubblico (COSAP).
Questo articolo legittima l’utilizzo di piccoli arredi negli spazi pubblici per iniziative spontanee a carattere conviviale, come pranzi e cene di vicinato.

Modulo – Autodichiarazione per l’occupazione di più di un terzo dell’area pubblica coinvolta

cura-del-verde

Nel contesto del Percorso Partecipativo Ferrara mia, persone e luoghi non comuni è nato il nuovo Regolamento per la cura e riconversione partecipata delle aree verdi pubbliche.
Questo documento nasce dalla necessità di modificare il precedente Regolamento per l’adozione di aree verdi pubbliche della città di Ferrara del 2010 e permettere a tutti i cittadini, anche singoli e non più solo alle associazioni, di prendersi cura e intervenire nelle aree di verde pubblico.

faq_linee_guida

Faq – informazioni utili per le iniziative di partecipazione civica.