Ferrara mia, persone e luoghi non comuni

  • Ferrara Mia
    persone e luoghi non comuni
  • Ferrara Mia
    persone e luoghi non comuni
  • Ferrara Mia
    persone e luoghi non comuni
  • persone e luoghi non comuni

Carta dei beni comuni

0013

Doc proposta partecipata

13582273_10206715352633469_2012774289_o

Art. Far-filò

0014

Ferrara mia è un percorso di respiro cittadino che l’amministrazione comunale estense ha deciso di intraprendere per promuovere e supportare il governo partecipato dei beni comuni, a partire dalla tutela e promozione delle pratiche spontanee e di cura della comunità e riappropriazione dei luoghi.

La prima fase del percorso, Ferrara mia – insieme per la cura della città (2014-2015) ha lasciato più di quanto fosse atteso: un sistema di relazioni, inedito per soggetti e modalità di interazione, un patrimonio di sperimentazioni da cui d’ora è stato impossibile prescindere.

L’obiettivo della seconda fase, Ferrara mia – persone e luoghi non comuni, è stato quello di scrivere collettivamente una Carta dei beni comuni, un Manifesto di principi e azioni civiche congiunte, per permettere l’elaborazione, sperimentazione e valutazione di un Regolamento per il governo e la cura partecipata dei beni comuni, oggetto decisionale del percorso partecipativo.

Un Regolamento che deve essere immaginato non soltanto come un testo giuridico a tutela dei cittadini e dell’amministrazione, ma come un vero e proprio processo di elaborazione nel tempo di una macchina amministrativa e di una rete di comunità di pratiche in grado di collaborare insieme alla costruzione della città.


Galleria media

0012
0008
0002
0025

Risultati finali