Iniziativa promossa nell’ambito del Progetto Le Scuole come Beni comuni, che prevede il coinvolgimento di genitori, nonni e bambini nella raccolta delle foglie nei cortili di alcune scuole della Città di Ferrara.

Volantino raccolta foglie Autunno 2015 copiaArriva l’autunno e cadono le foglie. Dal 27 ottobre al 12 novembre 2015, insegnanti genitori bambini e operatori del verde, saranno tutti insieme impegnati per la raccolta delle foglie nei giardini dei Nidi, Servizi integrativi e Scuole dell’infanzia comunali della città.

L’iniziativa, promossa e coordinata dall’Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie e dall’Ufficio Verde pubblico ed Arredo urbano del Comune di Ferrara, è inserita nel progetto “Scuole come beni comuni” e intende potenziare un coinvolgimento attivo dei genitori in interventi di cura e miglioramento di cortili, aree verdi e edifici scolastici nel territorio comunale.

L’esperienza, per questa seconda annualità, vede il coinvolgimento di stagisti e allievi di Coop.va Sociale “La Città Verde” e dopo l’avvio al Nido “Rampari” (martedì 27 ottobre) proseguirà nei plessi Nido “Giardino” (giovedì 5 novembre, ore 14.00), Scuola “Jovine” (venerdì 6 novembre, ore 16), Nido “Trenino” (sabato 7 novembre, ore 10), Scuola “Gobetti” (sabato 7 novembre, ore 10), Centro “Millegru”, Spazio Bambini “Piccole Gru” e Nido “Il salice” (sabato 7 novembre ore 10.30), Nido “Leopardi” (mercoledì 11 novembre, ore 14) e Scuola “Casa del bambino” (giovedì 12 novembre, ore 15).

Il sostegno e la valorizzazione delle esperienze di cittadinanza e partecipazione attiva che vedono protagonisti bambini, genitori e insegnanti stanno alla base di un progetto che intende incentivare la nascita di reti di solidarietà e di collaborazione tra cittadini e istituzioni.

Il progetto “Scuole come beni comuni” proseguirà, così come lo scorso anno, con la possibilità di accedere, da parte di tutti gli ordini scolastici(dai nidi alle scuole secondarie di secondo grado) a contributi per dieci microprogetti per la realizzazione di attività che si propongono di sviluppare esperienze comunitarie e di socializzazione tra le famiglie , nonché proposte di utilizzo delle risorse strumentali e degli spazi scolastici per sostenere mutualità e reti di relazione comunitarie.

I progetti dovranno essere presentati, utilizzando il modulo predisposto ed inviato alle scuole, entro le ore 14.00 di venerdì 27 novembre presso la sede dell’Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie in via G.D’Arezzo n. 2.

(Comunicato a cura dall’Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *